Progetti

Istituto Alberghiero IPSSEOA Buontalenti - Firenze

La scuola innovativa insegna l'accoglienza

A Firenze, un allestimento di interior design, pensato come progetto educativo, reinterpreta gli spazi d'ingresso e didattici di un istituto alberghiero
Autore
Silvia Airoldi
Progettista
Franca Leonor Tartaglia
Superfici
ABK
Distributore
Giorni Aldo Srl
Anno di realizzazione
2017

Una scuola al passo con i tempi. Se il tema più che attuale riapre il dibattito, dalla formazione alla messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici, di certo definisce anche uno degli obiettivi del progetto per l’istituto IPSSEOA Buontalenti di Firenze, inerente l’allestimento della hall d’ingresso e degli spazi didattici. L’intervento per ridisegnare parte degli interni, commissionato a Franca Leonor Tartaglia, nasce dalla sensibilità di Maria Francesca Cellai, preside della scuola di servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera. L’idea della dirigente, più generale, è di “rendere tutto il complesso scolastico uno ‘spazio didattico’ nonché ‘educativo”, spiega l’architetto Tartaglia. Di vecchia costruzione e in origine con indirizzo turistico, il plesso si dimostrava inadeguato rispetto alle nuove esigenze didattiche e formative, in ragione soprattutto della preparazione dei ragazzi alla futura professione lavorativa. ll modello scolastico moderno si vuole plasmare sui concetti espressi dalla legge del 2015, La Buona Scuola, che ha introdotto prassi innovative come l’alternanza scuola-lavoro. Oltre i banchi e fuori dalle aule, l’istituto scolastico apre le porte alla realtà del mondo lavorativo e alle sue pratiche. I piani di studio si allineano alle professioni con l’inserimento di iniziative, progetti e attività che anticipano quello che i ragazzi faranno nel loro impiego di domani. Per questo, l’architetto ha ripensato l’ingresso dell’istituto per ricavarne aree più funzionali. All’interno dell’ampio spazio ha realizzato una reception d’hotel, in modo che gli studenti potessero svolgere l’ora di lezione, dedicata all’accoglienza turistica, con gli strumenti adeguati. Inoltre, ha collocato una zona di servizio per gli aperitivi, sia all’interno che all’esterno, “coerente con i nuovi programmi didattici di alternanza scuola-lavoro e tale da permettere agli alunni di esercitarsi nel loro futuro ruolo professionale”, racconta Tartaglia. Dal punto di vista progettuale, lo studio cromatico e quello delle luci compongono una scenografia a effetto, che ha come riferimento immediato il logo, e quindi l’identità dell’istituto, nei suoi colori, bianco e vinaccia. Le tonalità sono riprese negli elementi verniciabili; ancora bianco è il bancone della reception, su disegno della progettista, con linee eleganti profilate da Led. Punta, invece, a un gioco di forte contrasto il pavimento in grès porcellanato, scelto in una variante cromatica molto scura. Le lastre della collezione Interno 9 di Abk, colore Dark e formato 60×60 cm, compongono un ‘black carpet’ che si stende solo lungo gli spazi dedicati all’accoglienza localizzando, nella pavimentazione uniforme, la scena visiva. L’intensa luce esalta i riflessi cangianti della superficie ‘industriale’ che evoca, nella texture, il metallo ossidato. Quattro grandi lampade, con verniciatura mat in perfetto stile grunge, calano direttamente sul desk della hall per focalizzare l’attenzione. La percezione complessiva, studiata con cura dalla progettista, è di pulizia formale. Negli ambienti prevale il senso di ordine e l’armonia del nuovo allestimento, apprezzati dai docenti, dal personale e, in particolare dai ragazzi. “Adesso gli studenti si sentono accolti e quindi più predisposti a recepire gli input didattici. Il loro rispetto per questi nuovi luoghi ci conferma che la bellezza è parte del processo educativo che inizia sui banchi di scuola”, commenta l’architetto Tartaglia.

Piastrelle
ABK, Interno 9
Tipologia
grès porcellanato
Formati
60x60 cm
Colori
Dark
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): ≤ 0,3%
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): conforme
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Resistenza alla flessione (ISO 10545-4): ≥ 40 N/mm2
Resistenza alla scivolosità (DIN 51130): R10
Resistenza agli sbalzi termici (ISO 10545-9): conforme
Resistenza al cavillo (ISO 10545-11): conforme
Resistenza alla dilatazione termica lineare (ISO 10545-8): conforme
Certificazioni e premi
LEED
Richiedi info progetto > Galleria prodotti >