Raimondi

Posa grandi lastre

Che il futuro, anzi il presente, delle piastrellature ceramiche siano le grandi lastre in porcellanato declinate in una moltitudine di formati e spessori è un dato di fatto.

Raimondi è all’avanguardia nello sviluppo di attrezzature per la movimentazione e la posa di questi innovativi materiali fin dalla loro dall’introduzione.

La già completissima gamma di attrezzature per loro installazione verrà presto ampliata con l’introduzione di 15 nuovi novità (tra nuovi prodotti e aggiornamenti sostanziali di prodotti esistenti) che verranno presentati ufficialmente in occasione di CERSAIE 2017 dove esporremo in area esterna 44 stand numero 81.

Diamo qui dunque solo un assaggio di queste novità.

EASY-MOVE MkII è il nuovo sistema di movimentazione che introduce importanti miglioramenti per garantire la massima aderenza delle ventose alla lastra (anche su superfici strutturate) nonché per consentire di adattarsi rapidamente a qualsiasi formato, dal 160x320 cm al 120x240 cm.

VOLPINO è un vibralastre compatto progettato per espellere l’aria al di sotto della lastra e garantire quindi il massimo contatto (letto pieno) adesivo–lastra. Le dimensioni ridotte, il peso contenuto e lo speciale piatto in gomma antimacchia lo rendendolo ideale per la posa dei grandi formati sia a pavimento che a parete. La vibrazione costante ed uniformemente applicata consente di non danneggiare la lastra anche nelle situazioni più rischiose (come ad esempio quando siano stati eseguiti sulla lastra fori o scassi anche di grandi dimensioni).

KOMPASS è il nuovo dispositivo studiato per realizzare tagli circolari (con sistema incisione e spacco) di diametro fino a 100 cm su grandi lastre di porcellanato. KOMPASS può effettuare incisioni circolari sia centrate che decentrate rispetto alla ventosa con la quale si ancora alla lastra, caratteristica fondamentale ad esempio per realizzare un semicerchio il cui centro cade esattamente sul bordo della lastra.

Per chiudere questa carrellata, parliamo di un altro importantissimo tema ovvero il livellamento. RAIMONDI, che per primo ha introdotto nel 2009 il sistema livellante professionale base/cuneo RLS, introduce il un nuovo RLS VITE. Innestata la ghiera sulla filettatura della base si esercita un rapido movimento sull’apposito punto di presa per innescare il completo e rapido avvitamento della ghiera (effetto “trottola”). Dopodiché si avvita ulteriormente la ghiera per esercitare sulle piastrelle la pressione desiderata. La ghiera ha ampie aperture per consentire la visione della fuga. Le basi producono una fuga nominale di 1 mm e possono lavorare su piastrelle di spessore da 3 a 26 mm.