Le grandi lastre protagoniste della ‘città della posa’ a Cersaie 2019 | di Simone Ricci

Periodo
23.09.2019 - 27.09.2019
Orari
Denominazione / Luogo
Bologna (Italia )

Durante i cinque giorni di Cersaie 2019 - nella Città della Posa, situata all’interno del Padiglione 31A, nelle adiacenze dell’ingresso di Piazza Costituzione del Quartiere Fieristico di Bologna s’incontrerà tutto il mondo della posa italiana e internazionale.

Per la sua 8ª edizione, la Città della Posa riserverà ai propri visitatori dimostrazioni di posa in opera, attraverso i propri maestri piastrellisti, soprattutto di grandi lastre, fornendo poi le informazioni utili a tutti gli interessati.

Ricco sarà anche il calendario di seminari tecnici rivolti ad architetti e progettisti che prevedono in un’area dedicata - per ognuno dei 5 giorni di svolgimento del Cersaie - due ore d'aula e due ore di esercitazioni pratiche in laboratorio di posa, garantendo ai partecipanti - architetti, ingegneri e geometri - crediti formativi professionali.

Altrettanto interessanti saranno i Matinée della Città della posa (ore 10:00): iniziative aziendali dedicate alla posa organizzate dai partner tecnici di Assoposa (Fila, Schlüter-Systems, Raimondi) e aperte al pubblico dei visitatori interessati.

Uno spazio importante all’interno della Città della Posa è occupato da Assoposa (Associazione nazionale imprese di posa e installatori di piastrellature ceramiche), che nel pomeriggio di ogni giorno dialogherà con gli operatori del mondo della posa per illustrare le attività fatte nei sei anni di vita dell’associazione e sugli obiettivi futuri di formazione e qualificazione professionale.

Qualificare i posatori in attività come PIASTRELLISTI, MAESTRI PIASTRELLISTI, LASTRIFICATORI XXL, per distinguerli dai posatori generici; formare i posatori di domani attraverso il rilancio dei corsi triennali di istruzione e formazione professionale presso le scuole edili, e dell'apprendistato professionalizzante con il sistema duale dell'alternanza scuola/lavoro, dove con "scuola" si pensa a una vera e propria "scuola di posa", alla quale delegare la formazione professionalizzante dei giovani apprendisti.

 

Luglio 2019